Reading Time: 2 minutes

E’ Venerdì 23 Ottobre 2020, sono le 17:30 quando il nostro Presidente, Francesca D’Aversa da’ il via alle danze, in diretta Facebook inaugurando il primo evento dell’anno associativo 2020/21.

Inizialmente pensato per essere realizzato in presenza, all’aperto, nel pieno rispetto delle normative Anti-COVID19, è stato riconvertito in corso d’opera ad evento a distanza per evitare qualsiasi forma di trasmissione del virus, entrato oramai nella nostra quotidianità.

Il format è rimasto però lo stesso: non è detto che telematico sia sinonimo di scarsa qualità o minore impegno e dedizione. Così come un prodotto non può essere giudicato dal fatto che esso derivi da un processo industriale piuttosto che artigianale. Ci sono state modifiche mirate volte a rendere quanto più interattivo possibile l’evento e in modo da non ledere lo scopo principale dell’evento, cioè quello di permettere alla maggior parte degli studenti e appassionati del mondo aerospaziale di poter interfacciarsi con un nuovo mondo: quello della dronistica, delle missioni autonome e dell’Unmanned Aerial Systems.

Il relatore d’eccezione, che ha basato la sua Start Up sulla ricerca e sperimentazione di sistemi automatici, Emanuele Della Volpe, CEO di Green Tech Solution.

Grazie alla sinergica collaborazione con Officina Studenti che ci ha fornito i mezzi per la realizzazione dell’evento stesso.

Fondamentali queste due realtà e i nostri associati, sempre pronti a riporre fiducia nelle nostre proposte e a fornirci spunti di riflessione oltre a nuove frontiere per il miglioramento.

Dopo la presentazione dell’evento, della nostra Associazione , di Officina Studenti ad opera della rappresentante Fabiana, e di Green Tech Solution, l’evento si è articolato in quattro sezioni essenziali a cui faremo brevemente accenno: alla fine dell’articolo una piccola sorpresa per chi si fosse perso la diretta, un video che consta delle fasi salienti.

 
  • L’introduzione teorica alle missioni UAV è stata il fulcro di tutta la trattazione successiva, con una panoramica generale sulle componenti software e hardware, i protocolli di trasmissione e le Ground Control Station.
  • Attraverso l’utilizzo di Mission Planning, è stato possibile mostrare l’interfaccia grafica e commentarla opportunamente, con focus sulle potenzialità. Collegato il drone, è stato possibile configurarlo e calibrarlo opportunamente.
  • La pianificazione della missione è stato il terzo step, in real-time
  • Mentre la fase finale ha previsto un’estrazione dei parametri e un’analisi della reportistica della missione autonoma.

L’introduzione di test intra-steps ha avuto lo scopo di mantenere viva la curiosità dei partecipanti anche se in diretta streaming.

Richiamiamo la volontà e la possibilità futura di approfondire tematiche di questo genere. Per noi il vostro feedback è importante, ci vorranno solo pochi minuti! 

EUROAVIA Napoli Cup

Chi ha partecipato all’evento Drone Calibration Test ed è iscritto all’associazione ha accumulato 10 punti EANaCup.

Se non sai ancora di cosa si tratta scopriamolo insieme

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Help us by making a donation to our International event!
For donations greater than 10€, you will have a special gadget!

X